ALBERTO SORDI

Quanno se scherza bisogna esse seri

L’esposizione vuole essere un atto d’amore al grande attore, offrendo due prospettive: Sordi pubblico e Sordi privato. L’attore seppe essere allo stesso tempo un’icona dell’arte recitativa e l’Albertone di famiglia per tutti gli italiani.

Nel percorso espositivo sono esposti gli album di famiglia, gli oggetti di scena che Sordi recuperava dalla sua vita personale o che custodiva dopo averli utilizzati sul set, cimeli, fotografie, scritti e materiali ai quali ci avviciniamo con grande e profondo rispetto.

Non mancheranno le tappe fondamentali della sua carriera. Saranno esposti i copioni che studiava e grazie ai contributi video provenienti dagli archivi della Rai e dell’Istituto Luce, l’esposizione offrirà ai visitatori l’immagine completa dell’uomo e del personaggio Sordi.

Benevento

Palazzo San Domenico – Sala Rossa

Palazzo De Simone – Dipartimento DEMM

5 – 31 luglio 2017